Tornasole II

2011
FOR
viola solo, viola (in echo) and bass flute
DURATION
6'30''
FIRST PERFORMANCE
7.5.11, Witten, Tage für Neue Kammermusik, Geneviève Strosser, Muriel Cantoreggi (violas), Cédric Jullion (flute)
PUBLISHER
CATALOGUE NUMBER
141193
Type (one or more words separated by comma) and hit enter
icon find icon youtube icon facebook icon sound cloud
view

Audio extracts

CATALOGUE
Tornasole II - G. Strosser, M. Cantoreggi, C. Jullion, dur. 5:58, unedited live recording, 2011

Score extracts

Introduction

IT
FR
DE
EN
OR
Tornasole II (2011) è una versione per due viole e flauto basso di Tornasole (1992-93) per viola sola, composizione che è alla base del mio Concerto pour alto (1994-95) e ne costituisce l’ossatura dei movimenti III e V. Tornasole II è derivato da quest’ultimo movimento che, a chiusura del Concerto pour alto, riprende e amplia, come in un paesaggio congelato, gli elementi variegati e colorati proposti continuamente dalla viola solista e moltiplicati dall’ensemble del III movimento. Per Tornasole II, dal movimento finale del concerto ho eliminato l’ensemble e ho mantenuto solo due strumenti: una viola disposta lontano dalla viola principale, e il flauto basso posizionato dietro la viola principale. La viola in eco, riflette come in uno specchio lontano gli elementi in continuo accumulo della viola principale,la quale procede per incessanti riproposte del proprio discorso, aggiungendo ad ogni “da capo” nuovi frammenti, il tutto intessuto attorno a una figura basata sulla nota sol che fa da asse centrale, orizzonte attorno al quale oscilla anche il flauto basso. Questi prolunga un bicordo delle due viole che appare ciclicamente e costituisce un punto di convergenza del dialogo di entrambe, trasponendolo sempre di più verso il basso, come un sole che si inabissa nel mare. Il titolo - lo si può facilmente comprendere - prende spunto da questa immagine, la quale è resa senza nessun intento descrittivo. Con Tornasole II si chiude anche il ciclo della genesi del Concerto pour alto. A scrittura del concerto completata e, vorrei dire, ormai “storicizzata” questo lavoro rappresenta da un lato il rimando a Tornasole, brano solistico che è stato l’embrione dell’intera vicenda compositiva, dall’altro una sorta di omaggio o coda postuma a un pezzo emblematico della mia prima fase compositiva.

Stefano Gervasoni 10.7.16
logo
StefanoGervasoni@2020
CREDITS Web Press and CARGO visual OFFICE