Eyeing

1999-00
FOR
seven instruments
DETAILED INSTRUMENTATIO
alto flute, clarinet, trombone, violin, viola, cello and double-bass
DURATION
12'
COMMISSION
L'Itinéraire, Paris
FIRST PERFORMANCE
19.2.00, Paris, Radio France, Présences 2000, Plural Ensemble, Mark Foster (conductor)
PUBLISHER
CATALOGUE NUMBER
138556
Type (one or more words separated by comma) and hit enter
icon find icon youtube icon facebook icon sound cloud

Introduction

IT
FR
DE
EN
OR
Eyeing, per sette strumenti di cui due in eco, è una rilettura e una parziale riscrittura di An, un pezzo che lo precede di dieci anni. Il titolo Eyeing, che si potrebbe tradurre con “del vedere”, racchiude il senso di quell’operazione. Assona con il titolo An (la preposizione tedesca “a…”), così come Eyeing restituisce di An un immagine simile ma non perfettamente coincidente. An è come visto da lontano, dal punto di vista dei due strumenti in eco - posti dietro il gruppo principale costituito dal flauto dal clarinetto e dal trio d’archi (gli strumenti di An), a distanza e disposti stereofonicamente ai lati del palcoscenico. Come se due occhi lontani tentassero di mettere a fuoco e, in più, di accordare, le rispettive visioni del gruppo principale, ricostruendone a memoria o per desiderio di vedere ciò di cui non hanno sicurezza di esistenza ma a cui credono fermamente i dettagli.
 
Stefano Gervasoni, 26.4.05
logo
StefanoGervasoni@2020
CREDITS Web Press and CARGO visual OFFICE