Inquadrami
Catalogue all
da "Com que voz"
for: baritone and large ensemble
detailed instrumentation: baritone, flute (also piccolo and G-Flute), oboe (also English horn), clarinet in B flat (also basset horn and bass clarinet), bassoon (also Contrabassoon), horn in F, trumpet in B flat (also piccolo trumpet in B flat), trombone (also bass trumpet in B flat), percussion I, percussion II, Cimbalom and Percussion III, Portuguese guitar, Spanish guitar, harp, accordion, piano (also celesta - five octaves), violin I, violin II (also played with e-bow), viola, violoncello and double-bass
text by: Luís Vaz de Camões
duration: 31'
first performance: 8.4.17, Kiev, Plivka, Ukho Ensemble Season 2016 - 2017, Frank Wörner (baritone), Ukho Ensemble, Luigi Gaggero (conductor)
publisher: Edizioni Suvini Zerboni
catalogue number: S. 13757 Z.
Score extracts
Introduction
La partitura dei Dodici sonetti di Camões è uno dei due cicli che si intrecciano in Com que voz, un lavoro di grandi dimensioni, ispirato a due fondatori della cultura lusofona: l’antico e di estrazione colta, Luís de Camões, e il recente e di estrazione popolare, Amália Rodrigues.
I due cicli, per voce solista, grande ensemble e elettronica, si interpenetrano nella composizione originaria, essendo stati concepiti sulla base di un sistema di rimandi, simmetrie, sovrapposizioni, echi e contrasti strutturali capaci di creare un flusso musicale continuo. Ma sono perfettamente “staccabili” ed eseguibili in maniera autonoma, come due raccolte di brani liederistici in forma di ciclo. Esiste dunque Fado errático, dodici fado ispirati al repertorio di Amália, per cantante fado, grande ensemble e elettronica, e Dodici sonetti di Camões per baritono e grande ensemble senza elettronica. L’eliminazione dell’elettronica ha comportato una serie di modifiche nella parte strumentale, in particolare nel numero 3 (“Correm turvas as águas deste rio”), ma l’ordine dei brani è mantenuto uguale, costituendo già di per sé un percorso drammatico dall’espressione del turbamento amoroso all’astrazione filosofica e al distacco dell’approssimarsi della morte. Attorno a questo itinerario si attorcigliava un percorso analogo, quello costituito dalla serie di fado (procedente dal realismo del primo alla sublimazione dell’ultimo). Anche l’organico strumentale è rimasto comune ai due cicli, comprendendo dunque il riferimento folclorico della chitarra portoghese, dell’Europa estremo occidentale, e del suo alter ego est-europeo, lo cimbalom, oltre ad altri strumenti di estrazione popolare come la fisarmonica, e altri strumenti della percussione, in aggiunta ovviamente agli strumenti classici dell’orchestra.

S.G. 19.1.17
copyright 2013 - 2017 Stefano Gervasoni | credits Web-Press sas
Home Page
Next Events
News
Projects
...top